Il 2020 è già ampiamente entrato nel vivo: ti sei già chiesto quali sono i trend del social media marketing che non puoi assolutamente trascurare durante l’anno in corso? Sei sicuro di conoscerli tutti?

Abbiamo raccolto una rapida e ricca panoramica dei trend che stanno caratterizzando la fruizione social da parte degli utenti.

 

Social media wellness

Si tratta di un concetto molto nuovo che fa riferimento alla progressiva maggiore consapevolezza da parte degli utenti della volontà di ridimensionare il tempo trascorso all’interno delle piattaforme social.

Nel 2020 si avrà una maggiore consapevolezza del tempo trascorso online, e ci saranno sempre più campagne che incoraggiano gli utenti a fuggire dal mondo digitale per passare più tempo in quello reale.

Sarà sempre più fondamentale, quindi, proporre contenuti che risultino di qualità per i fruitori: il tempo è una risorsa scarsa e solo informazioni di valore risulteranno di interesse per gli utenti.

 

 

Data privacy e fake news

La privacy è sicuramente uno dei temi più discussi degli ultimi mesi: gli utenti dei social media si preoccupano sempre più di come le aziende utilizzano i propri dati. Mentre la disinformazione, ovvero le fake news, continua ad allarmare alcuni utenti.

Nel 2020, si prevede una risposta più netta a questo problema, dato che le persone ora richiedono maggiore trasparenza: le aziende non devono in alcun modo tralasciare questo aspetto e comportarsi con la massima correttezza nei confronti del pubblico di riferimento.

 

AR e VR per la creazione di contenuti

La realtà aumentata e la realtà virtuale si libereranno dal regno dell’intrattenimento, grazie all’ascesa del 5G: nuove campagne e strategie creative si integreranno con le nuove tecnologie, per migliorare l’esperienza del cliente, in tempo reale, attraverso tutti i canali dei brand.

 

Micro influencer

L’influencer marketing è all’apice della sua diffusione. Gli influencer sono attori fondamentali nel mercato del social e come tali proseguiranno la loro crescita in termini di business e collaborazioni anche nel 2020. Ma nel 2020, aspettiamoci che emergano categorie di influencer sempre pià micro o di nicchia. Questi influencer di nicchia offrono comunità personalizzate che sono fortemente coinvolte: rappresentano, quindi, un ottimo modo per raggiungere audience estremamente targetizzate.

 

Le vanity metrics avranno meno valore

Nella seconda parte del 2019 ha fatto molto discutere la decisione di Instagram di rimuovere i like: una decisione che ha, per certi versi, destabilizzato, nel senso che chi fino a quel momento era abituato ad un approccio orientato alle vanity metrics ha dovuto repentinamente rivedere la sua strategia, puntando sulla qualità.  Le aziende hanno, quindi, l’occasione di puntare sulla qualità, sul contenuto.

 

I contenuti sono sempre più effimeri

Oggi la fruizione dei social network è cambiata e il formato online per 24 ore è molto popolare: breve, coinvolgente, rapido, permette di saltare e scorrere una storia dopo l’altra, senza grosso impegno. Si tratta di una tipologia di contenuto che piace molto agli utenti e che i brand non possono non usare. Secondo un recente report di Hootsuite, il 64% dei marketer la sfrutterà nelle proprie strategie.

 

Comments are closed.