In occasione del 20° anniversario della sua nascita, Google ha annunciato tantissime novità atte a smuovere e migliorare quello che è il motore di ricerca più utilizzato al mondo. In particolare sono diversi gli argomenti toccati anche se il filo conduttore è sempre l’innovazione.

Tra prodotti completamente nuovi, funzionalità “prese in prestito” da altri brand (snapchat, pinterest e instagram in particolare) sono diverse le cose trattate.

Nello specifico l’evento si è aperto con quelle che sono le linee guida del colosso e i miglioramenti futuri nell’ambito della ricerca online i quali passeranno da 3 step principali:

  • Dalle risposte ai viaggi.
  • Dalle query di ricerca alle scoperte senza query.
  • Dal testo al contenuto visivo.

Ma andiamo a vedere più nel dettaglio quali sono state tutte le novità di questa giornata.

 

Le nuove collezioni

Una delle principali novità introdotte da Google riguarda le collezioni e in generale i criteri che regolano le ricerche sul motore di ricerca. In effetti c’è da dire che le collezioni in linea di massima esistono già da qualche anno anche se il numero di utenti che le sfrutta è decisamente molto basso rispetto al totale.

Google ha pensato quindi di portare queste collezioni ad un livello superiore andando a migliorare profondamente quelle che sono le loro skills. Gli utenti infatti saranno in grado di salvare i loro argomenti preferiti e di sfruttare gli strumenti di ricerca correlata. Questo è un elemento fondamentale che permette di andare a migliorare profondamente lo shopping di qualità che preveda, ad esempio, l’acquisto di un’auto, di una casa o di un elettrodomestico.

Big G introduce inoltre anche quello che definisce Topic Layer. Esso viene creato analizzando tutti gli argomenti e generando centinaia e migliaia di argomenti secondari i quali racchiudono video, articoli e contenuti rilevanti.

 

Google Feed diventa Scopri

Come detto nell’introduzione Google ha preso in prestito alcune caratteristiche da social popolari come Snapchat, Instagram e Pinterest. Tra le principali novità in tal senso Google Feed si trasforma in Scopri portando con se tantissime novità.

Tramite le nuove funzionalità infatti sarà possibile usufruire di una ricerca visuale. Google difatti “copia” quelle che sono le Stories di questi social network iniziando ad introdurle anche nel suo mondo. Per ora si tratterà di storie di personaggi famosi e conosciuti da tutti ma chi sa che in un futuro prossimo si possa assistere ad una divulgazione maggiore di questo tipo di funzionalità.

 

Lavoro e SOS

Le ultime due novità riguardano rispettivamente la ricerca di lavoro e le segnalazioni SOS o gli avvisi pubblici.
Nel primo caso Google ha migliorato quelle che sono le caratteristiche per ciò che concerne la ricerca di lavoro mostrando a chi ricerca annunci, possibili opportunità di formazione e miglioramenti collegati proprio con la sua attività professionale.
La nuova iniziativa si chiama Pathways ed era già stata anticpiata da alcune collaborazioni di Google con lo Stato della Virginia.

Infine Google sta espandendo i suoi SOS e Avvisi Pubblici al fine di includere anche avvisi di alluvione. In particolare sta lanciando il programma in India sfruttando dei sofisticati sistemi che permettano di prevedere l’entità del fenomeno e le possibili conseguenze.

Comments are closed.