Please rotate your device.
siti e-commerce ecco tutte le nuove tendenze del 2021

Ultime News

Swiss Quality

Evobyte Team - 12 Apr 2021

Nuove tendenze per la realizzazione siti e-commerce nel 2021

A un anno dallo scoppio della pandemia di covid possiamo, a livello economico, tirare le somme. Quello che si è registrato in questi mesi è un vero e proprio boom degli e-commerce. Le statistiche, infatti, ci dimostrano quanto siano diventati predominanti gli acquisti online rispetto a quelli effettuati nei negozi fisici. Un risultato quasi scontato viste tutte le limitazioni a cui siamo soggetti ancora oggi. Ma quali son le tendenze che dovremo tenere in considerazione per la realizzazione siti e-commerce in questo 2021? Le analizziamo qui di seguito.

Realizzazione siti e-commerce, le nuove tendenze

Abbiamo preso atto dell’importanza che rivestono i siti e-commerce, di quanto siano indispensabili per trainare l’economia e per mantenere in positivo il fatturato di molte attività. Ma per questo anno 2021 quali sono le nuove tendenze che dobbiamo necessariamente prendere in considerazione se miriamo alla realizzazione di siti e-commerce o se vogliamo implementare le funzioni di quelli già esistenti?

Iniziamo da qualche dato importante. Per quanto riguarda l’incidenza sui mercati, si stima che si passerà dal 15% attuale al 25% che si raggiungerà entro il 2025, arrivando quindi a un incremento pari al 67% in circa 5 anni.

Le tendenze da tenere sotto controllo sono diverse, ma ce ne sono alcune che hanno un impatto davvero significativo, dall’utilizzo di nuovi metodi di pagamento, al social e-commerce, agli acquisti online effettuati da device mobili, all’uso sempre più frequente del voice commerce. Vediamoli più nel dettaglio.

I nuovi metodi di pagamento

Che si stia puntando a un uso sempre maggiore della moneta elettronica non è un mistero. Gli incentivi del Governo in tal senso ne sono una prova più che evidente. Nell’ultimo anno i pagamenti effettuati con la moneta elettronica sono aumentati del 15,4% registrando un +7% solamente nei tre mesi che corrispondono al primo lockdown.

Sembra quindi evidente come vi sia stata una crescita praticamente esponenziale di questo metodo di pagamento rispetto a quelli tradizionali, quindi a quelli effettuati col contante o in contrassegno.

Ormai sono i consumatori stessi a richiedere il pagamento elettronico, non solo nei negozi online, dove tale metodo risulta essere il più trasparente e affidabile, ma anche nei negozi fisici dove però a fare da deterrente per i gestori sono ancora le commissioni troppo elevate.

Si va dunque verso un’implementazione del pagamento elettronico e chi ha intenzione di realizzare un e-commerce o vuole migliorare le prestazioni di uno già esistente deve tenere necessariamente in considerazione questa tendenza.

Il social e-commerce

Tutti conosciamo, almeno a grandi linee, l’importanza che rivestono i social nella promozione di un brand, di un prodotto, o di un’attività in genere, ma quello a cui stiamo rapidamente andando incontro è l’implementazione di nuove funzioni dei principali social quali Facebook, Instagram, Twitter.

In pratica, tali social stanno lavorando per aggiungere una nuova funzione, ovvero, quella che consentirà agli utenti di effettuare acquisti direttamente dalle loro piattaforme mediante un link verso l’e-commerce. Anche questo, quindi, va considerato attentamente perché sarà sempre più necessario automatizzare i processi di un e-commerce anche questa direzione in modo da offrire una soluzione ancora più completa ai consumatori.

Lo shopping da mobile

Ecco un’altra tendenza che era già iniziata prima ancora dello scoppio della pandemia: l’acquisto sempre più frequente da dispositivi mobili. Questo è il motivo per cui sempre più siti hanno anche una versione mobile, ovvero, responsive.

Le abitudini dei consumatori, infatti, spingono velocemente verso tale strada: sempre più persone non solo effettuano ricerche da dispositivi mobili, ma acquistano ciò che necessita da smartphone e tablet.

Il voice commerce, una rivoluzione in corso

Quella del voice commerce, invece, è una vera e propria rivoluzione. Questo tipo di tecnologia, infatti, è sempre più utilizzata. Gli assistenti vocali, mediante intelligenza artificiale, stanno rivoluzionando l’esperienza d’acquisto, focalizzandola sempre più verso un’interazione diretta.

In poche parole, la ricerca di un prodotto o di un servizio non avverrà più solamente mediante ricerca manuale, ma sempre più frequentemente, soprattutto quando siamo in movimento, mediante dei comandi vocali.

Facciamo il punto

Quelle che abbiamo appena esaminato sono le principali tendenze a cui dovremo rapportarci se vogliamo essere davvero competitivi.

Evobyte è da sempre al fianco delle aziende, supportandole e aiutandole a crescere, per questo è attenta anche alle nuove tendenze che vanno delineandosi in modo da offrire ai propri clienti non solo la qualità svizzera, ma anche le migliori tecnologie a disposizione per migliorare i processi aziendali, in questo caso degli e-commerce, rendendoli sempre più efficienti e al passo con le esigenze di un’utenza sempre più articolata e complessa.

Per ulteriori dettagli puoi visitare le sezioni a tema del nostro portale o richiedere una consulenza al nostro team.

Hai qualche altra domanda?

Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza. Navigando sul sito, lei accetta le nostre Norme sulla privacy.